Qualcosa non torna

20131103-124021.jpg

Annunci

Informazioni su Cose da Blog

Connesso un po' con tutto e tutti, perché così dev'essere, ma forse intimamente solo. In cerca. Sempre di qualcosa perché alla fine sono sicuro che non c'è alcun segreto e nulla è nascosto a coloro che vogliono vedere. Vedi tutti gli articoli di Cose da Blog

38 responses to “Qualcosa non torna

  • Monique

    @ely1space, @cosedablog: sto seguendo la vostra discussione, permettete un’intromissione: anche io credo che se non ci sono dubbi sulla seconda foto, ce ne possono essere riguardo la prima: è vero che il continuo martellamento di immagini che inneggiano alla mercificazione del proprio corpo induce a credere che questa sia la via d’elezione per ottenere quel che si cerca, ma è pur vero che esiste il libero arbitrio e la libertà di scelta e dovrebbero esistere adulti guida che ti illuminano sui pro e i contro di determinati comportamenti. Quando le mie alunne mettono le loro foto nude su facebook non posso dire che siano inconsapevoli, ingenue sì, dimenticate dai genitori pure, ma inconsapevoli no.

    • Cose da Blog

      Ciao Monique.

      In effetti è proprio quello che intendo io. Non conosco l’età delle tue alunne e penso a quel punto che ci possa essere anche dell’altro da dire, ma in tanti casi la violenza non c’entra.

      In questo caso è un utilizzo, sicuramente consapevole.
      Quando una donna sfrutta il proprio corpo o la propria avvenenza, non cede a una violenza, casomai usa una debolezza maschile. E lì si aprono scenari molto diversi.

      • Monique

        Sono d’accordo con te.
        Insegno alle medie, le mie alunne vanno dagli 11 ai 13 anni, salvo incidenti di percorso…

        • Cose da Blog

          Ce ne sono…? Dove insegni?

          • Monique

            Non posso dirti il nome della scuola qui sul blog, ma posso dirti che è nella tua regione. E questo un articolo che avevo dedicato alla questione:
            http://lelunedisibilla.wordpress.com/2013/10/18/generazione-di-fenomeni/

          • Cose da Blog

            Che brutta foto… Comunque concordo: credo anche io sia una richiesta di aiuto

          • Monique

            Tutto può succedere a tutti, ma certe cose non capitano a caso.
            Il problema sono gli adulti che non vogliono uscire dall’adolescenza, ma quando hai un figlio dovresti sentirne la responsabilità e riconoscere che la tua adolescenza è finita.

          • Cose da Blog

            Verissimo. In classe di mia figlia c’è un caso simile… Mamma andata via, bimba cresciuta dal padre e (per fortuna) dai nonni. Come si traduce questo? Samsung S4 e facebook, con la speranza, temo delusa, che la bimba non abbia la password per accedervi da sola.

          • Monique

            Uno dei casi che adesso è all’ordine del giorno, io stessa ne descrivevo di simili nel blog poco dopo l’articolo che hai letto prima. E mi fanno anche pena ‘sti ragazzi, perchè non dipende tutto da loro, se quello che vivono è questa realtà non possono fare altrimenti, avranno un concetto di “normalità” alterato e su quello costruiranno…

          • Cose da Blog

            Non so cosa succederà a mia figlia e quali scelte farà e magari sto per dire qualcosa che si rivelerà presuntuoso o peggio, ma a volte proprio ti chiedi perché alcuni sono genitori

          • Monique

            E’ solo realismo: non è obbligatorio fare i figli, soprattutto se non te ne vuoi occupare. Io a volte dico che ci vorrebbe il “ministro della fertilità”, proprio perchè non tutti dovrebbero fare i figli. E spero che esista davvero un inferno per chi ha condannato i ragazzi a condizioni terribili.

          • Cose da Blog

            Sai, ho sempre messo genitori e insegnanti (a vario titolo, dalla religione alla scuola, allo sport) su un piano di assoluta vicinanza: entrambi possono vivere insieme ai ragazzi e trasformarli in quella speranza in un futuro migliore che essi sono per diritto dall’istante stesso in cui vengono pensati.
            Perché per cos’altro vengono pensati i figli se non per una speranza di miglioramento?

          • Monique

            Sei una persona positiva e un genitore responsabile se pensi così! Condivido il tuo pensiero, aggiungo che, per questo, è necessario che insegnanti e genitori collaborino, invece di competere, che si percepiscano come alleati, non come nemici.

  • ely1space

    In mancanza di libertà si può reagire in diversi modi
    Di solito per cercare di conquistare spazi vitali si ricorre ad estremizzare la materia del contendere per cercare di ottenere il più possibile
    Come è stato per la rivoluzione femminista

  • Monique

    Sono entrambi due estremi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: