Archivi tag: tiziano terzani

Riflessione per la sera. Terzani

“Se uno vive senza mai chiedersi perché vive, spreca una grande occasione. E solo il dolore spinge a porsi la domanda”

(Tiziano Terzani)


Tiziano Terzani. Etica e Politica

“Trovo fondamentale riportare l’etica nella politica. La politica non può essere soltanto il giochino delle tre carte per fregare chi ti sta davanti. Se la politica diventa solo uno strumento per non andare in galera, allora abbiamo rinunciato alla civiltà”

(Tiziano Terzani)

Era il 2002…


Una carezza per la sera

20121007-101031.jpg

“Questo è un altro aspetto rasserenante della natura: la sua immensa bellezza è li per tutti. Nessuno può pensare di portarsi a casa un’alba o un tramonto”

(Tiziano Terzani)


Tiziano Terzani e l’educazione

“L’educazione dovrebbe cominciare con l’insegnare il valore della non violenza, che ha a che fare poi con tutto: con l’essere vegetariano, col rispettare il mondo, col pensare che questa terra non te l’han data a te, che è di tutti e non puoi impunemente metterti a tagliare e fare buchi”

(Tiziano Terzani)


Tiziano Terzani

“L’unico vero maestro non è in nessuna foresta, in nessuna capanna, in nessuna caverna di ghiaccio dell’Himalaya… è dentro di noi”

Cosa fa sì che ci sia uno sbandamento così forte?

Egoismo? Benessere? Genitori incapaci di dare autonomia ai figli? Falsi ideali basati sul materialismo? Mancanza di carattere? Una società che svuota la persona riducendola a un semplice individuo? Un’economia che ha bisogno di vuoti compratori, anziché di persone complete?

O ancora noi stessi, perché sicuramente è più comodo lasciare che altri prendano le decisioni al nostro posto. Molto comodo avere altri a cui dare la colpa per ciò che non va.

Eppure c’è sempre una scelta.

E’ sempre una scelta.


Tiziano Terzani

“Ci sono giorni nella vita in cui non succede niente, giorni che passano senza nulla da ricordare, senza lasciare una traccia, quasi non si fossero vissuti. A pensarci bene, i più sono giorni così, e solo quando il numero di quelli che ci restano si fa chiaramente più limitato, capita di chiedersi come sia stato possibile lasciarne passare, distrattamente, tantissimi. Ma siamo fatti così: solo dopo si apprezza il prima e solo quando qualcosa è nel passato ci si rende meglio conto di come sarebbe averlo nel presente. Ma non c’è più.”

 

(Tiziano Terzani)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: